Chi Sono

Non so dire esattamente chi sia Giulia.

Trovo difficile parlare di me e riuscire a descrivermi,
penso che le persone riescano a farsi conoscere davvero solo attraverso i sensi, attraverso le energie.
Partiamo dalle cose semplici e sicure, mi chiamo Giulia Ranzani, classe 1991,
la mia storia potrebbe essere classificata tra quelle “banali”.

Attualmente la mia professione è l’ostetrica libera professionista, ma in passato non avrei mai pensato mi sarei dedicata a quest’arte.
Il mondo creativo è sempre stato il mio motore, ma dopo la maturità ho compreso fino in fondo quanto l’unica cosa che avrei voluto fare da grande, e fare per sempre, fosse occuparmi della salute e della felicità delle persone, e in particolare di quel grande e magico mistero che sono le donne.

Mi sono iscritta a ostetricia con questa motivazione; gli anni dell’università non sempre sono stati facili, mi sono scontrata con realtà che non avrei pensato di incontrare,
ho dovuto combattere coi limiti effettivi e immaginari che mi ponevo davanti.
La laurea però è arrivata in tempo e dopo un’esperienza in un ospedale di Istanbul per 4 mesi: 110 e lode. Grande orgoglio dei miei, grande sospiro di sollievo per me.

Come sono arrivata alla sessuologia?
La verità è che avevo cominciato a guardarci ancora prima di iscrivermi all’università.

Perché?
Eh, perché…..
Perché penso che il sesso debba essere fonte di gioia e liberazione dell’individuo,
che sia giusto dare a tutti, singoli o coppie, l’occasione di varcare la porta dei sensi.
Per trovare uno spazio in cui rivelare le ferite più profonde, perché sesso e amore a volte si fondono, mentre altre volte no ed è necessario capire che è giusto così.
Per dare alle persone l’opportunità di imparare a comunicare, svelare fantasie e porre le domande che non hanno mai osato fare.

Perché una volta spogliato il sesso dai tabù, dal pregiudizio, dalla paura, dalla vergogna, è doveroso capire cosa resta per noi stessi.
Capire se e quanto è importante per me nella mia vita, cosa mi piace fare, cosa mi piace ricevere, chi sono io durante il sesso,
se sono uno o centomila.

Sesso vuol dire possibilità, gioia e divertimento,
deve poterlo dire per tutti quelli che lo praticano o che lo cercano,
perchè ciò che è più magico e potente è il beneficio energetico, fisico, psicologico
e spirituale del sesso, come forma di espressione creativa.

Che aggiungere?
Sono una normale ragazza di 26 anni,
mi piace quello che piace alla maggior parte delle ragazze della mia età,
una birra in compagnia, una serata a ballare, andare a teatro, riempirmi di cibo agli aperitivi a buffet.
Ho un cane che amo alla follia, Melo, giovane spirito libero,
con cui trascorro più tempo possibile.
Giochiamo, impariamo insieme, mi tiene nel qui ed ora e si sposa alla perfezione con le mie necessità di movimento.

Sono tante cose, sono una ragazza, una donna, un’amica, una compagna, una figlia.
Sono una persona in evoluzione, felice, impegnata e impegnativa.
Sono principalmente un essere umano.

Forse non so bene chi sono dunque, però so sicuramente cosa faccio,
scopritelo in questo blog,
battito dopo battito.